Le piante antismog per interni sono belle e preziose: ripuliscono l’aria di casa e ufficio dalle sostanze inquinanti e nocive, e sono ideali anche come idee regalo Natale.

In qualsiasi ambiente, il verde ci è alleato nella depurazione dell’aria che respiriamo: e anche in casa, le piante antismog sono molto efficaci per depurare l’aria da sostanze nocive rilasciate da prodotti edilizi, colle dei mobili, prodotti per la pulizia della casa, benzene proveniente dalle finestre aperte da cui entra lo smog urbano.

L’importanza del verde per la qualità dell’aria
Le piante sono fondamentali per la vita sul nostro pianeta perché assorbono l’anidride carbonica, ormai presente in quantità eccessive a causa dell’inquinamento, e restituiscono all’ambiente il prezioso ossigeno che respiriamo e che rende l’aria più pura nelle zone urbane chiuse nella morsa dello smog. Ce ne accorgiamo facilmente quando entriamo in un parco cittadino: subito l’aria ci sembra più salubre, pulita e profumata. Non è una sensazione immaginaria, bensì una realtà concreta, supportata da lunghe e approfondite ricerche scientifiche portate avanti da molti centri universitari nel mondo.

La depurazione dell’aria di casa
Gli scienziati hanno accertato anche una funzione utilissima nelle nostre abitazioni, negli uffici, a scuola, nei locali pubblici: si tratta della capacità di certe piante da interni di depurare l’aria degli spazi chiusi, unendo questa preziosa virtù alla loro bellezza.
Incamerando l’aria che ci circonda attraverso le loro foglie, alcune piante tropicali molto diffuse nelle nostre case hanno la proprietà di assorbire sostanze inquinanti tossiche che sono presenti nell’aria senza che ce ne accorgiamo: dall’anidride solforosa al biossido di azoto, dalla formaldeide a diversi tipi di solventi tossici, fino alle famigerate polveri sottili (pm10) e all’anidride carbonica (CO2), che affliggono le nostre città soprattutto nel periodo autunnale e invernale.

Questo fenomeno naturale rende le piante d’appartamento, alcune più di altre, capaci di abbattere sensibilmente la quantità di inquinanti presenti nell’aria che respiriamo ogni giorno anche tra le mura domestiche o quando siamo al lavoro, con il risultato di ottenere un ambiente molto più salubre.

Un elenco di piante antismog belle e robuste
Le piante antismog più efficaci sono anche molto belle, ideali per i regali di Natale e per abbellire la casa in occasione delle Feste. Ecco un elenco delle più efficaci.

La stella di Natale assorbe efficacemente la formaldeide, spesso presente nei mobili laminati e in alcune colle usate in edilizia.

L’anturio, robusto e bello, è in grado di assorbire e neutralizzare formaldeide e benzene, sostanze spesso presenti nell’aria di casa.

Il pothos è facile e indistruttibile; utile per la depurazione dalla formaldeide e dal fumo di sigarette.

Il ciclamino incamera la formaldeide, abbondante nei mobili da ufficio non in metallo, e lo xylene, contenuto nella vernice sintetica utilizzata per i mobili in legno.

La begonia è apprezzata per la sua capacità di inglobare la formaldeide, sostanza presente nelle colle impiegate per mobili laminati, moquettes e rivestimenti.

La dracena dal bel fogliame ha bisogno di illuminazione media e di buona umidità. è efficace nell’assorbire benzene, tricloroetilene e toluene, sostanze emesse dai motori
a combustione e da alcuni detergenti.

Lo spatifillo è una specie di asso pigliatutto nei confronti delle sostanze tossiche: ammoniaca, formaldeide, xylene, toluene, tricloroetilene non resistono a lungo nell’aria se nella stanza sono presenti due o tre esemplari di questa pianta.

Il croton ha foglie splendide e colorate; possiede la capacità di assorbire quantità rilevanti di formaldeide.

Il falangio o clorofito è una delle piante più efficaci contro formaldeide, xylene e benzene. Inoltre assorbe il monossido di carbonio di caldaie, fornelli e stufe e il toluene di alcuni prodotti detergenti.

La sansevieria combatte vari fattori tossici, in particolare quelli emessi da toner e inchiostri di stampanti e dalle colle della carta da parati.

Il consiglio degli esperti GESAL
• Per conservare la vitalità delle piante verdi e quindi ottenere un ottimo servizio di assorbimento di sostanze tossiche, occorre nutrire regolarmente le piante: un buon sistema è quello di impiegare le fialette di GESAL Integratore in gocce Piante verdi, da sostituire ogni 15-20 giorni.
• Per la stella di Natale si può utilizzare GESAL Integratore in gocce Universale oppure GESAL Concime Universale, da fornire ogni 15 giorni; quando la pianta perde le foglie rosse è bene rispettare una fase di riposo, riprendendo a concimare in primavera.

Per ogni dubbio o quesito, Gesal può aiutarti: consulta ora i nostri esperti!

Lascia il tuo commento