Non solo mimose, splendide protagoniste di marzo: rose rosse, orchidee come la Phalaenopsis e altri fiori che parlano di forza e bellezza delle donne

L’8 marzo è la Giornata Internazionale della donna, un’occasione importante per rendere omaggio alle donne e sollecitare l’attenzione di tutti contro la violenza e la discriminazione. Regalare mimose, rose rosse, orchidee e altri fiori è un modo per esprimere ammirazione e rispetto per la forza e l’intelligenza femminile.

Mimosa, per i climi miti e soleggiati
Poche piante possono vantare la popolarità della mimosa. Nonostante venga da un paese remoto come la Tasmania, nonostante la sua delicatezza ne renda limitata la possibilità di coltivazione nelle zone con inverni freddi, non c’è persona che non possa dire di averne stretto in mano un rametto almeno una volta nella vita. Merito della sua bellezza, che l’ha elevata a simbolo di tutte le donne.

L’apparente delicatezza della mimosa, Acacia dealbata, nasconde una natura resistente e robusta, proprio come la maggior parte delle donne! Poche piante come quelle del genere Acacia hanno, per esempio, la capacità di sopravvivere agli incendi, rinascendo dalle radici.

I mazzetti in vendita in occasione dell’8 marzo provengono da coltivazioni in serra, quasi tutte situate nella Riviera Ligure di Ponente, dove le mimose sono coltivate appositamente per la produzione del fiore reciso. Ma la mimosa è un magnifico alberello da giardino. In Italia può vivere all’aperto nel Meridione, in Liguria, in Toscana, nelle Marche e nei microclimi miti dei grandi laghi, ma anche a Milano si trovano alberi di mimosa, nelle zone meno esposte al gelo. Può essere coltivata anche in vasi grandi e profondi da spostare in zone protette (ma comunque all’aperto) da novembre a febbraio.

I fiori in onore delle donne
La Giornata internazionale della donna rimane un’occasione importante per rendere omaggio alle donne e sollecitare l’attenzione di tutti contro la violenza e la discriminazione.

E dunque, ecco altre piante perfette per questa occasione: sempre apprezzate sono le rose rosse, espressione di amore e passione. Anche una piantina di olivo, simbolo della pace e strettamente legato alle nostre tradizioni italiane, è un regalo gradito. Oppure gli anemoni, bei fiori primaverili che nel linguaggio dei fiori dicono “Mi manchi tanto”, per amicizia o per amore. Le azalee, facili da trovare in fiore in questo periodo, augurano gioia e fortuna e sono simbolo di speranza. E le piante grasse e spinose sono ideali per le donne dal cuore forte e dalla grande capacità di adattamento alle situazioni più diverse che la vita a volte presenta.

Le orchidee sono un ottimo messaggio di amore, stima e ammirazione per le donne e per la loro capacità di rimanere belle dentro anche quando la bellezza esterna sfiorisce con il tempo. Anche calle, spatifillo e anturio sono piante ideali per chi desidera esprimere stima e rispetto per l’intelligenza delle donne; se volete augurare coraggio e forza in vista di prove, esami o altri momenti un po’ difficili, scegliete le viole, che nella loro semplicità sanno superare senza difficoltà persino i rigori dell’inverno. È una bella metafora della forza e del coraggio che tante donne sanno mettere in campo ogni giorno nella vita quotidiana in famiglia, nella professione e nell’impegno a favore dei più deboli.

Il consiglio degli esperti GESAL

• Se comprate o ricevete in regalo una mimosa in piantina, non come fiore reciso, trapiantatela in un vaso molto più grande e profondo utilizzando GESAL Terriccio Universale che favorisce lo sviluppo delle radici e il rapido attecchimento. Contiene inoltre elementi nutritivi che sono di supporto dopo il trapianto.
• Volete regalare un’orchidea? Accompagnate il dono con Gesal Integratore in gocce Orchidee, facilissimo da usare: basta inserire le fialette nel terreno dove rilasciano il nutrimento nell’arco di 15 giorni di efficacia completa.

Per ogni dubbio o quesito, Gesal può aiutarti: consulta ora i nostri esperti!

Lascia il tuo commento