Orto in vaso e in balcone super facile

Coltivare pomodori in vaso e altre verdure nell’orto in balcone è un piacere che non richiede grande impegno, l’effetto ornamentale è notevole e il risultato in tavola… superbo!

L’orto in vaso non è una moda ma una necessità per sentirsi più vicini alla natura e per la soddisfazione di portare in tavola qualcosa di sano e genuino, cresciuto sotto i nostri occhi giorno dopo giorno; è una soddisfazione che rapidamente vi farà quasi dimenticare i fiori ornamentali, perché i pomodori in vaso e altre verdure nell’orto in balcone sono belle, crescono rapidamente e portarle in tavola è un orgoglio.

Dove coltivare l’orto in vaso
Le piante da orto hanno bisogno di minimo 3-4 ore di sole che aumentano a 5-6 per le verdure estive come pomodori e peperoni. Individuate quindi una posizione soleggiata, meglio se riparata dal vento che può spezzare gli steli e disidratare il terreno troppo rapidamente.

Non avete sole a sufficienza? Rinunciate ai pomodori ma provate ugualmente a coltivare lattughe da taglio, spinaci, rucola e buone erbe come menta, melissa, basilico. Più profondo è il vaso e maggiore è la gamma di ortaggi coltivabili. Vasi alti e stretti offrono migliori condizioni di ciotole basse e larghe. In vasi e cassette più piccoli dovrete coltivare solo piante con apparato radicale poco profondo: lattughe e radicchi da taglio, valeriana, spinaci, basilico e, volendo, anche piccoli peperoncini, ponendo molta attenzione a non far disidratare il terriccio.

Cosa coltivare in vaso?
In balcone si può far crescere di tutto. Il limite è creato solo dalla profondità del vaso e dal numero di ore di sole. In poco spazio, e con poche attenzioni, risultati eccellenti si ottengono con verdure super facili come lattughe da taglio, radicchi da taglio, spinaci, valeriana, rucola, rapanelli, fragole, peperoncini dolci o piccanti, sedano, alcuni tipi di cavolo e praticamente tutte le erbe aromatiche.

In vasi profondi e al pieno sole non devono mancare pomodori a ciliegia e datterino, davvero facilissimi, e peperoni; disponendo un grigliato o una rete si possono coltivare fagioli, fagiolini, piselli, fave, cetrioli, zucchine rampicanti e piccole zucchette decorative. In contenitori profondi fate crescere anche carote, rape, aglio, cipolla.

Consigli utili
Per un buon risultato in tempi brevi, e per ridurre il rischio di delusioni, meglio partire dalle piantine e non dal seme. Le piantine sono una scelta conveniente: già robuste, basta trapiantare per vedere in poche settimane un rigoglioso sviluppo. Alcuni ortaggi, come le lattughe da taglio, saranno pronte da raccogliere entro 30-40 giorni soltanto. Partire da seme costa poco ma occorre sorvegliare con attenzione le fasi di sviluppo. Alcune verdure facili anche da seme: zucche e zucchine, cetrioli, bietole, lattughe da taglio, basilico, prezzemolo e altre aromatiche. Le sementi a nastro facilitano l’operazione e non richiedono trapianto.

Il consiglio degli esperti GESAL
• Se nel vostro orto in balcone volete coltivare una bella scelta di piante aromatiche e officinali da usare in cucina, cosmesi e salute naturale, la scelta giusta è Gesal Terriccio per aromatiche, costituito da una miscela di torba e pregiato humus vegetale, in proporzioni idonee per queste piante che amano il substrato leggero e drenante.
• Per ottenere ottimi risultati è importante concimare con regolarità utilizzando Gesal Nutrimento con Sangue di bue, concime naturale arricchito con Ferro: garantisce anche una rapida azione rinverdente.

Per ogni dubbio o quesito, Gesal può aiutarti: consulta ora i nostri esperti!

Lascia il tuo commento