Il cavolo è un ortaggio autunnale ricco di proprietà benefiche. Le ricette con il cavolo sono squisite e benefiche, perché il cavolo protegge la nostra salute ed è anche un alleato prezioso per la cosmesi naturale e per il nostro benessere.

Il cavolo è un ortaggio straordinario: saporito, facile da coltivare, resistente al freddo, facilmente conservabile. Per questo, è da sempre un base dell’alimentazione umana un po’ ovunque; fin da tempi molto lontani l’uomo ha imparato a coltivarlo, sviluppando tantissime varietà di ogni tipo; oltre al sapore, le proprietà del cavolo hanno notevole importanza per la nostra salute.

La salute? Nelle foglie dei cavoli
Tutti i principali componenti del cavolo (Brassica oleracea), come confermato dall’autorevole Istituto Nazionale d’Igiene, conferiscono a questo ortaggio proprietà inaspettate che vanno a riaffermare le antiche credenze tradizionali della medicina popolare e contadina.

In passato in tutta l’Europa, e ancora oggi in molte zone del Medio e Estremo Oriente, in Africa e in America Centrale e Meridionale, questo ortaggio viene utilizzato come una vera e propria medicina. Il cavolo cappuccio è, fra le numerose tipologie di questo ortaggio, sicuramente anche il più bello: coltivarlo nell’orto e in balcone, in autunno e inverno, è utile sia per portare in tavola il piacere del suo sapore e delle sue virtù, sia per rendere interessante lo spazio esterno fino ai geli.

Come coltivarlo in vaso e in giardino
Il trapianto delle piantine reperibili nei garden center e sulle bancarelle è infatti possibile in autunno, per ottenere il raccolto persino sotto la neve che, anzi, rende migliori le foglie. I cavoli cappucci amano i terreni fertili: se coltivate in vaso, procuratevi Gesal terriccio universale che ha la giusta composizione e consistenza ideale per accogliere le giovani radici delle piantine acquistare in vasetti e vaschette.

Naturalmente, vista la dimensione di questo ortaggio, la produzione in vaso è limitata, ma anche solo 3-4 esemplari in larghe cassette saranno una vera soddisfazione.

Nell’orto potete proteggere le piantine con un tunnel in kit; in balcone, da fine ottobre se possibile spostate il vaso in posizione protetta ma soleggiata. Nell’orto potrete ottenere più di 20 kg di cavoli in 10 mq di terreno, quantità più che sufficiente per il consumo a livello di una famiglia.

Il cavolo, una vera medicina
Base della cucina campagnola tradizionale, oggi il cavolo ha ritrovato tutti i suoi meriti grazie alla ricerca scientifica. Chi mangia spesso questo ortaggio è molto meno esposto a malattie cardiovascolari, ictus e cataratta. Prezioso per chi soffre di ipertensione, il cavolo aiuta a dimezzare il rischio di sviluppare vari tipi di malattie perché contiene alcuni composti chimici in grado di bloccare il diffondersi e la proliferazione delle cellule tumorali.
E se vi infastidisce l’odore che rilascia durante la cottura, ecco un suggerimento: mettete dell’acqua pezzo di pane morbido, con molta mollica, e un pizzico di bicarbonato.

La cosmesi con le foglie di cavolo
Il succo di cavolo crudo ricavato tramite centrifuga, applicato sul viso ben pulito, rende la pelle morbida, perché ha un alto potere idratante. Se lascerete in posa anche un paio di foglie ben fredde, stese sulla pelle, otterrete anche un effetto decongestionante, per un viso più rilassato e tonico.

Il consiglio degli esperti GESAL
• I vari tipi di cavolo si possono seminare nel periodo compreso fra maggio e agosto, utilizzando GESAL Terriccio Universale, da impiegare anche per i trapianti e per la coltivazione in grandi vasi, vasche e cassette di ampia dimensione.
• Attenzione ai parassiti e in particolare alle larve di cavolaia, che perforano e danneggiano seriamente le foglie dei cavoli e di altri ortaggi. Per prevenire e proteggere le piante si utilizza GESAL Sapone Molle. Per una migliore efficacia si consiglia di trattare popolazioni di insetti dei primi stadi di sviluppo.

Per ogni dubbio o quesito, Gesal può aiutarti: consulta ora i nostri esperti!

Lascia il tuo commento