Coltivare e moltiplicare le aromatiche

In balcone e giardino le erbe aromatiche regalano sapore, salute e bellezza con pochissime attenzioni.

Le piante aromatiche sono facilissime da coltivare, profumate, saporite; fanno bene, aiutano a tenere lontano le zanzare e sono ideali anche per chi ha poco tempo… Tutte ottime ragioni per dedicarsi all’acquisto e trapianto di specie che potranno restare belle e generose fino all’autunno, sia in vaso che in piena terra in giardino o nell’orto.

Ideali anche in poco spazio
Quasi tutte le piante aromatiche si accontentano di vasi di piccola o media dimensione, che le rendono perfette anche per chi ha a disposizione solo un davanzale. Vista la loro grande utilità per insaporire i piatti, le erbe dovrebbero essere facilmente raggiungibili, per esempio sul davanzale della cucina o vicino al barbecue, in vasi disposti ad altezze diverse tramite sgabelli e tavolini per ottenere un insieme gradevole e lasciare tutte le piante in vista.

Nelle grandi fioriere del terrazzo potete ottenere piacevoli composizioni: piantate le erbe più alte sul retro, le più piccole verso il lato anteriore e le ricadenti davanti e sui lati, ricordando di associare solo piante dalle esigenze simili, per esempio menta con cerfoglio e angelica in posizioni fresche e terriccio umido; santoreggia, basilico e maggiorana al sole.

Aromatiche per l’ombra
In terrazzi e balconi rivolti a Nord e senza sole la scelta si riduce, ma c’è qualche possibilità interessante per avere fragranze: per esempio la menta, che in ombra regala grandi soddisfazioni, cresce velocemente fino a mezzo metro e più di altezza e ha una bella fioritura rosa. Ne esistono molte specie e varietà anche con profumi particolari.

In posizione ombreggiata, purché luminosa, crescono discretamente bene anche prezzemolo, cerfoglio, melissa ed erba cipollina. Il cerfoglio è una specie a ciclo annuale di aspetto simile al prezzemolo, consigliato per insaporire il pesce e le insalate. La melissa è profumata e ha buone virtù terapeutiche: le sue foglie hanno proprietà calmanti, favoriscono il sonno e aiutano la digestione; trova impiego anche nella cosmesi naturale come tonico per il viso. L’erba cipollina è robusta e poco esigente, ma richiede almeno 2-3 ore di sole perché possa fiorire.

Qualche utile consiglio
Le erbe aromatiche tollerano bene la vita in contenitore, purché possiate offrire loro un po’ di sole: quasi tutte hanno bisogno di almeno 3-4 ore di esposizione ai raggi solari. Amano molto il caldo, ma la dimensione del vaso le rende sensibili alle temperature troppo elevate. In estate conviene rialzare i vasi dal pavimento del balcone (per esempio tramite piedini o mattoni posati sotto il vaso) per evitare il contatto diretto con la superficie bollente del pavimento.

La moltiplicazione delle aromatiche
In primavera e a fine estate si possono ottenere facilmente nuove piantine utilizzando il metodo della talea, ossia una porzione di rametto giovane e sano da far radicare in vasetti con terriccio misto a sabbia, sempre leggermente umido; i vasetti devono essere in piena luce, evitando il sole per il primo mese, dopodiché possono avere sole alla mattina se c’è la sicurezza di poter innaffiare con regolarità. Salvia, rosmarino, lavanda, alloro e tutte le aromatiche arbustive in genere radicano con rapidità e in breve potranno essere trapiantate in vasi più grandi o in piena terra.

Il consiglio degli esperti GESAL
• Il substrato ideale è Gesal Terriccio Piante Aromatiche, indicato sia per la piantumazione in piena terra che dentro vasche e fioriere anche in grandi dimensioni.
• Per aiutare le piante a contrastare le malattie fungine delle piante da orto e aromatiche si utilizza GESAL Gel di Silice, che aiuta le piante a reagire a patologie come botrite (muffa grigia), oidio (mal bianco) che spesso attacca la salvia, e altre.

Per ogni dubbio o quesito, Gesal può aiutarti: consulta ora i nostri esperti!

Lascia il tuo commento