Le tante varietà si differenziano per forma, dimensione e colore (della buccia e del frutto). Il ciclo può essere precoce, semiprecoce o tardivo. Il terreno deve essere di medio impasto, soffice, fresco, ricco di humus, soleggiato, umido ma senza ristagni idrici; il clima temperato-caldo e poco ventoso. Per arricchire il terreno di humus e sostanza organica è consigliabile integrare al terreno, prima della sua preparazione, del concime organico o dello stallatico maturo (i prodotti pellettati riducono notevolmente la possibilità di disseminazioni di semi infestanti presenti nelle deiezioni animali fresche) ideale è l’utilizzo di GESAL Ammendante Stallnutrix o GESAL Concime organo-minerale Universale.

Messa a dimora

Preparare il terreno miscelandolo con GESAL Ammendante Stallnutrix. Irrigare regolarmente in seguito, evitando i ristagni alla base delle piante. Eseguire sarchiature e pulizie del terreno; diradare le branche (rami secondari più grossi e più rigidi) nei cespugli troppo folti. E’ possibile intervenire con una concimazione dopo un mese circa dal trapianto con GESAL Concime organo-minerale Universale. Procedere a pacciamature con film plastico nero o paglia per conservare l’umidità del terreno ed evitare il contatto diretto dei frutti col suolo. La rincalzatura è utile alla formazione di radici avventizie (aeree, esterne al suolo).

Posizionamento

A dimora, in aprile-agosto, in buchette distanti circa 1 m, procedendo poi al diradamento per lasciare una piantina per buchetta. In semenzaio, in febbraio-aprile, trapiantando dopo 20-30 giorni quando le piantine sono alte 10 cm e hanno 3-5 foglie (e non c’è più pericolo di gelate). Utilizzare per la semina in semenzaio, alveoli o vasetti GESAL Ammendante Stallnutrix miscelato con GESAL Terriccio Universale.

Annaffiatura e Concimazione

Cipolle, fagioli rampicanti, ravanelli, lattuga, spinaci nella prima fase del ciclo.

Malattie

Più sensibile ad attacchi di malattie, che di insetti, può soffrire di Botrite, Fusariosi o Oidio.