Esistono diverse varietà, da consumo fresco e da sottaceto, che si differenziano nella forma e nel colore. Il cetriolo preferisce un clima temperato-caldo e un terreno di medio impasto, profondo, ricco di sostanza organica, fresco e ben drenato. Per arricchire il terreno di humus e sostanza organica è consigliabile integrare al terreno, prima della sua preparazione, del concime organico o dello stallatico maturo (i prodotti pellettati riducono notevolmente la possibilità di disseminazioni di semi infestanti presenti nelle deiezioni animali fresche) ideale è l’utilizzo di GESAL Concime organo-minerale Universale.

Messa a dimora

E’ consigliabile farlo arrampicare a supporti, così i frutti rimangono puliti e sono meno soggetti a malattie fungine. Il taglio dell’apice è richiesto dai cetrioli per favorire le ramificazioni laterali più vigorose e fruttifere rispetto a quella apicale , ma non dai cetriolini. E’ goloso di acqua e GESAL Concime organo-minerale Universale da utilizzare prima della semina o del trapianto, per poi ripetere una concimazione in copertura circa un mese dopo il trapianto. Cercare di evitare di bagnare le foglie, per prevenire lo sviluppo di malattie crittogamiche. Una pacciamatura con polietilene nero (telo pacciamante) è gradita, per ostacolare le infestanti e per trattenere l’umidità nel suolo.

Posizionamento

Si può seminare in semenzaio o direttamente nell’orto (utilizzare per la semina in semenzaio, alveoli o vasetti GESAL Ammendante Stallnutrix miscelato a GESAL Terriccio Universale). Nel primo caso, si procede in marzo e si trapianta quando le piantine compiono un mese, con il colletto interrato (per favorire la radicazione delle giovani piante all’atto del trapianto è possibile aggiungere nella buca della messa a dimora un attivatore radicale). Nel secondo caso, si mette a dimora tra aprile e maggio, con distanze di 60 cm tra i semi e 80 cm tra le file. La raccolta si effettua a scalare tra giugno e settembre, circa 2 mesi dopo la semina.

Annaffiatura e Concimazione

Combinazione positiva con lattughe, cavoli, fagiolini e piselli, ma anche ravanelli e cipolle. Evitare la vicinanza di patate.

Malattie

E’ più facile ad attacchi di Acari ed è da tenere sotto controllo per evitare Botrite, Fusariosi, Oidio